Under 15 Femminile: Cosenza battuto dal Bari e dall’arbitro

Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Il Cosenza esce sconfitto dalla sfida con la Pink Bari, ma esce dal campo a testa altissima. Una gara interpretata al meglio e condizionata da un arbitraggio che dire disastroso significa minimizzare. L’arbitro Carbone ha sbagliato tutto quello che si può sbagliare in una gara del genere, dalle cose più banali, come i contro falli non chiamati o come la mancanza di parastinchi degli avversari o come i rinvii con le mani del portiere ogni volta almeno un metro fuori area, per finire alle cose decisamene più gravi. Iniziamo dal fatto che le ragazze pugliesi hanno menato come fabbri sin dal primo minuto, approfittando della tolleranza di Carbone, soprattutto nei confronti della Misceo che ha distribuito calci, schiaffi e spintoni come meglio ha potuto. A seguire l’episodio che più di tutti ha scatenato le ire del tecnico Puntillo: a metà del terzo tempo, Grandinetti si invola bruciando sullo scatto l’avversario, entra in area ed al momento di calciare viene platealmente spinta alle spalle dall’avversario, sbilanciata cade a terra e calcia sul fondo; tutti aspettano il fischio di Carbone che ovviamente non arriva. Detto questo (che non è poco) parliamo di un Cosenza decisamente pimpante, messo bene in campo che ha avuto qualche occasione per andare in gol, ma che, come sempre, è penalizzato dalla cronica mancanza di giocatori. Gli ospiti hanno fatto davvero poco oltre al gol, giunto all’ultimo minuto della seconda frazione, nato da una respinta corta di Gradolone che peraltro si è disimpegnata benissimo le volte in cui è stata chiamata in causa. Il lavoro del tecnico si vede soprattutto perché le ragazze non sfigurano affatto al cospetto di squadre di caratura superiore.
Questo il tabellino della gara:
Cosenza: Gradolone, Di Todaro (21’ Donato, 41’ Manna), Bilotta, Castrovillari, Iovino, Rizzuti, Nudi, Caligiuri, Grandinetti. A disposizione: -. All. Silvia Puntillo
Pink Bari: Mallardi (41’ Spada), De Zio, Panebianco, Antonelli, Otranto, Giannini (34’ Lisco), Capriati, Misceo, Carone (41’ Trentadue). A disposizione: Giampetruzzi, Ungaro, De Marzio, Sofarelli. All. Walter Marcello Regalino
Arbitro: Luca Francesco Carbone di Cosenza
Marcatore: 40’ Carone
Note: la gara è stata disputata sul terreno del Centro Sportivo “Real Cosenza” alle ore 16:00. Giornata di sole. Spettatori circa 70 con diversi genitori delle ragazze della squadra ospite. Al 19′ Capriati ha colpito il palo. Nessun ammonito. Calci d’angolo 6-4 (p.t.: 3-1; s.t.: 0-2; t.t.: 3-1). Tempo recuperato: p.t.: 0; s.t.: 2; t.t.: 1

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social