La vittoria dopo … 24 ore

Roberto Stancati

Roberto Stancati

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. In uno scenario magico con 20000 tifosi a spingere verso la salvezza la squadra di Bisoli. Il Cosenza, dopo un primo tempo contratto e di attesa in cui il Vicenza si è spinto in avanti pericolosamente nei primi 20′, ha preso pian piano le misure e nella ripresa ha decisamente cambiato marcia trovando immediatamente il vantaggio con un colpo del neo entrato Zilli, sempre più golden boy, che costringeva Contini alla respinta della palla sulla quale si avventava Larrivey che gonfiava la rete mandando in visibilio il “Marulla”. Da questo momento Cosenza sempre più su e Vicenza sempre più giù; silani combattivi, determinati in tutti i propri elementi e veneti che non riuscivano a reagire come un pugile suonato che stramazzava poi al tappeto dopo il rigore trasformato da Larrivey al minuto 67, argentino determinante nella salvezza dei Lupi. Tutti bravi i silani con menzione particolare per i due ragazzini terribili Florenzi e Zilli e l’intero pacchetto arretrato insuperabile davanti ai sempre meno convinti attacchi berici. Il verdetto dice dunque Cosenza, una meta impensabile solo un mese fa la salvezza raggiunta, arrivata anche con l’aiuto di una tifoseria semplicemente fantastica in una serata di forti emozioni che speriamo faccia meditare il Presidente Guarascio verso l’allestimento di una compagine che non riservi sofferenze eccessive. Prima mossa la riconferma di Bisoli, artefice di questa impresa con la sua personalità, carica motivazionale e formazione di un gruppo diventato sempre più consapevole, anche Goretti alla fine ha avuto ragione pur tra errori e vari scossoni eredità di un’estate difficile con le prime due partite praticamente non giocate e la scommessa Larrivey vinta tra lo scetticismo generale. Sulla partita ben poco da aggiungere se non per la condotta arbitrale che dopo un primo tempo incerto (dubbio in area vicentina per fallo su Florenzi), nella ripresa ha tenuto bene la gara stroncando sul nascere pericolosi nervosismi in una partita con la posta altissima in palio. Alla fine una data e una serata che resteranno scolpiti per sempre nella memoria dei nostri cuori.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social