Bisoli:”Oggi strepitosi! I tifosi ci diano una mano per salvare questo patrimonio”.

Marco De Paola

Marco De Paola

Queste le parole di mister Bisoli al termine della gara contro il Benevento, con i lupi che hanno avuto la meglio sui sanniti con il punteggio di 1-0.

Nella scorsa partita un brutto Cosenza, oggi un grande Cosenza con un grande centrocampo con Carraro, Florenzi e Gerbo. Ora si va a Cremona con la stessa grinta?

“Oggi i ragazzi hanno disputato una partita spettacolare sotto tutti i punti di vista, mettendo in difficoltà il Benevento che lotta per andare in serie A. Non tutte le partite possono venire così, ma neanche contro il Monza eravamo remissivi. Io sono orgoglioso di allenare questi ragazzi. Io faccio delle scelte ed ogni tanto le sbaglio. A Cremona ci saranno altri interpreti perché mantenere questi ritmi è impossibile. Noi ci prepariamo ma non partiamo battuti. Questi 3 punti ci danno una bella boccata d’ossigeno”.

Perché non si è visto sempre questo Cosenza? Allo Zini si andrà per fare risultato?

“Io vorrei sempre giocare così, ma solo ora si vedono i frutti della preparazione. Da quando ci sono io abbiamo sbagliato solo una prestazione: a Terni. Stiamo mettendo benzina, infatti ad esempio Gerbi oggi ha 60 minuti nelle gambe. Zilli un altro esempio: è entrato ed ha fatto molto bene. Lunedì sarò emozionato, perché li ho vissuto bei momenti ma non regalerò nulla, anzi lotteremo per ottenere un risultato”.

Il Cosenza oggi ha giocato bene perché non ha sbagliato approccio. Ha commesso pochissimi errori in difesa. Questa la chiave?

“Si. Ora non abbiamo più nulla di difendere, perché ci serve vincere qualche gara. Oggi siamo stati perfetti, hanno fatto un solo tiro in porta. È pure vero che hanno avuto delle occasioni, ma a volte gira bene a volte gira male. Io sono contento perché posso contare su 20-22 calciatori che sono pronti, tra cui Zilli. Sono contento. Florenzi ormai non si può più considerare giovane, è un veterano”.

Il Cosenza finalmente non vede sfumare la vittoria nei minuti finali. Il Cosenza è rimasto concentrato fino all’ultimo secondo. Avete lavorato su questo aspetto?

“Si. Quando erano stremati gli buttavo le palle in aria perché una palla può valere una stagione. Stiamo diventando bravi anche sulle palle inattive. Oggi abbiamo lavorato sotto il sole ed i ragazzi hanno fatto un’ottima gara”.

Camporese vero bomber. Un leader?

“Abbiamo un rapporto fantastico. Lo conoscevo ed è stato un protagonista importante quando lo avevo tra le mie fila. Io ho un rapporto con lui quasi come quello tra padre e figlio. Oggi abbiamo ricevuto gli applausi del pubblico. Noi ci stiamo mettendo l’anima, ma il nostro pubblico ci serve. Il patrimonio è da difendere, abbiamo bisogno del loro affetto”.

Stessa formazione a Cremona?

“Di sicuro è difficile giocare sempre gli stessi, a me piacerebbe ma con questa intensità non è possibile. Stamattina ho perso due elementi ed ho avuto paura di perdere Camoporese. Oggi il merito è di tutti ed a Cremona faremo lo stesso”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social