Bisoli:”Io non mollo, ma dobbiamo stare zitti e pedalare…”

Marco De Paola

Marco De Paola

Queste le parole di mister Bisoli al termine della gara disputata al San Vito – Marulla contro il Parma, con i lupi che sono usciti nuovamente sconfitti con il punteggio di 3-1 per i giallo-blu.

Vedere sbagliare partita ed approccio, contro una squadra più lente di questo campionato, non c’erano proprio i tempi. Primo tiro in porta al 75esimo. Ci dia una parola di speranza.

“Dobbiamo stare zitti e pedalare. Abbiamo almeno creato 6 occasioni limpide. Loro tre tiri, tre goal. Alla squadra ho detto di continuare così. Ci sono stati errori singoli, ma abbiamo sbagliato goal a porta vuota”.

Il Parma ha segnato con un uomo in meno. È pentito della formazione iniziale?

“Vero, andava messo giu. Con queste tensioni però non era facile. Nel secondo tempo abbiamo cambiato modo di giocare ed abbiamo creato tante occasioni. Dobbiamo arrivare ai play-out. In questo momento sono in difetto. Con queste prestazioni sono convinto che arriveranno le vittorie”.

Molte occasioni ma dopo lo 0-2. Cosa è mancato nel primo tempo. Su Palmiero?

“Le abbiamo avute anche nel primo tempo. Non abbiamo avuto un approccio importante. Nel secondo tempo il goal ci poteva tagliare le gambe, ma non è stato così. Palmiero ha fatto una buona gara, sbagliando qualche passaggio di troppo. Ha avuto anche la palla del 2-2. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare. Credo che la squadra ha prodotto tanto e non meritava di perdere”.

La scelta di Caso come quinto non è stata ottimale. C’è la possibilità di vedere il 4-2-3-1 dall’inizio?

“Sono d’accordo. Con il nuovo modulo abbiamo creato molto di più. Se fosse questa la chiave per vincere le partite lo farei subito. Oggi il Cosenza meritava di vincere. Mi sto zitto e prendo gli insulti, ma farò di tutto per salvare il Cosenza. Caso per me non ha sfigurato, non ha dato i frutti sperati. Noi abbiamo sbagliato tantissimo nell’ultimo passaggio”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social