BISOLI: “LA SCONFITTA DI TERNI DOVUTA AI TROPPI CARICHI DI LAVORO. CON I RAGAZZI FATTO UN PATTO CHE PORTERÀ A UN LIETO RISULTATO”.

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Mister Bisoli ha interrotto il silenzio stampa ed incontrato i giorrnalisti per parlare della sconfitta di Terni e del prossimo impegno con il Lecce. Questo un sunto delle sue dichiarazioni:
Per quello che ha fatto la squadra nel primo tempo di Terni me ne prendo la responsabilità. Forse i ragazzi non avevano smaltito i carichi di lavoro fatti nella settimana. Tutti hanno accettato volentieri di venire in ritiro .Millico non era a disposizione per un fastidio, ma domani ci sarà, invece Bittante per scelta tecnica. Oggi ho fatto delle scelte ben ponderate su dei giocatori e faremo di tutto per salvarci. La reazione c’è stata nel secondo tempo, non c’è stata veemenza. Non abbiamo cattiveria negli ultimi metri e questa è mancanza di lucidità. Non bisogna creare una psicosi con le palle inattive, è un problema di annate. Serve limare gli errori individuali. Non dobbiamo permettere agli avversari di farci gol facilmente. Oggi sono rimasto contento dell’allenamento. il Lecce è costruito per stravincere il campionato ma non possiamo permetterci il lusso di avere paura. Dobbiamo uscire dopo aver dato il massimo. Non sono preoccupato e in prospettiva stiamo lavorando per arrivare bene ai play-out. Unica cosa positiva che la classifica non è cambiata e abbiamo una partita in più rispetto a gli altri. Noi dobbiamo essere squadra e far fare fatica agli avversari. Da domenica sera il Cosenza ha iniziato un mini campionato di 10 finali, dobbiamo essere bravi a interpretare le partite e lottare. Mi aspetto una prestazione sopra le righe senza errori. Noi non possiamo avere paura degli avversari dobbiamo giocare e lottare su ogni contrasto. Sono convinto che il patto che abbiamo stilato porterà a un lieto risultato, ad oggi voglio un Cosenza non come il primo tempo di Terni”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social