Di Pardo: “se vinciamo 4-5 partite anche la salvezza diretta è possibile”

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

È toccato al giovane difensore, Alessandro Di Pardo, 23 anni da compiere, mandato dalla Juventus a fare esperienza in Serie B, e arrivato al mercato di gennaio dopo la parentesi con il Vicenza, presentarsi e presentare la prossima gara di campionato che vedrà domani il Cosenza opposto alla Ternana guidata da Cristiano Lucarelli. Queste le sue parole.
“Sono un quinto anche se mi adatto a una difesa a quattro anche se la fase difensiva non è la mia qualità principale. In questo devo migliorare. Cosa che mi chiede mister Bisoli, appunto di fare più attenzione alla fase difensiva, e su questo mi sto applicando molto”.
Perché ha scelto Cosenza. “Mi hanno spinto la sfida del Cosenza e la piazza molto calda di cui mi hanno parlato benissimo. Era anche un momento che avevo voglia di cambiare e ho deciso di venire qui”. E ribadisce: “È un ambiente caldo e una città che mi piace: sto molto bene”.
Il Cosenza arriva alla sfida del Liberati dopo avere sfruttato la sosta forza per il rinvio della gara con il Benevento: “Sono stati una decina di giorni in cui ci siamo allenati tutti insieme e soprattutto per fare quadrato. Da ora in poi per noi ogni partita sarà come una finale perché dobbiamo raggiungere l’obiettivo”. Possibilista sulla salvezza diretta: “Sì, è possibile ma dobbiamo vincere 4-5 partite. L’infortunio alla spalla è soltanto uno spiacevole ricordo, adesso sto bene”.
Infine si parla della sfida contro la Ternana. “Non è mai facile giocare al Liberati. sarà una partita tosta come tutte. Noi non dobbiamo guardare in faccia l’avversario, ma giocarci le nostre carte senza paura per vincere, perché ci servono i 3 punti”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social