Bisoli:”Rigore inesistente e manca un rosso al Frosinone. Se giochiamo sempre così ci salviamo!”

Marco De Paola

Marco De Paola

Queste le parole rilasciate da mister Bisoli al termine della gara contro il Frosinone che ha visto i lupi soccombere per mezzo di un calcio di rigore, dubbio,  assegnato ai padroni di casa, che ha fatto andare su tutte le furie il trainer rossoblu.

Il Cosenza ha giocato una buona gara contro il Frosinone, ottima compagine. C’è rammarico per le occasioni non sfruttate nel primo tempo?

“Oggi se c’è una squadra che ha giocato è il Cosenza, perché Vigorito non è stato mai impegnato, se non sul rigore, per me inesistente. Le partite si giocano con gli episodi. Oggi il Cosenza ha giocato benissimo, se continuiamo a giocare così ci salviamo. Sono orgoglioso di loro, arriveranno anche i punti”.

Il Cosenza ha avuto buone occasioni ma ha badato soprattutto a non prenderle. Non c’è stato un dominio del Frosinone, che però ha avuto il pallino del gioco. È d’accordo?

“No. Il mio portiere non si è sporcato i guanti, mentre quello del Frosinone ha fatto due miracoli. Queste gare giocate contro Monza e Brescia non le vinci. Per me c’è un’espulsione sacrosanta su Laura. Oggi sono molto arrabbiato. Il rigore non c’era, il mio difensore era davanti. Dobbiamo perdere quando lo meritiamo, ma perdere perché sono quartultimo non mi va”.

Su Palmiero?

“Temo qualcosa, ma oggi ha fatto un’ottima gara. Probabilmente non ci sarà domenica”.

Il Frosinone ha sfruttato l’episodio, ma così come il Cosenza oggi ne è uscito sconfitto, il Frosinone ha subito anche in altre occasioni.

“Certo. Ma il rigore è scandaloso. Noi non abbiamo sfruttato le occasioni. Il Frosinone semplicemente nel secondo tempo ha tenuto un po’ il gioco”.

Complimenti alla squadra. Il Cosenza merita rispetto. Da 3-5-2 è passato ad un 3-4-1-2, come mai?

“Perché non riuscivamo a far girare la palla. Poi ci siamo giocati la gara. Io sono orgoglioso dei miei calciatori. Ripeto, se giochiamo così ci salviamo”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social