Il derby in TV e Massa in campo

Roberto Stancati

Roberto Stancati

La maledizione per il Cosenza continua,15 partite senza vittoria e quella di oggi sfumata a pochi secondi dal termine per una disattenzione su Maric autore di una tripletta. Peccato, i silani avrebbero meritato di più come gioco interpretato bene nel primo tempo chiuso in doppio vantaggio con Caso e Laura scatenati.

All’inizio della ripresa dal 3-0 sfumato di poco al 2-2 in 4 minuti col punto del pari ottenuto attraverso un rigorino più no che si concesso dal VAR Di Paolo. Il Cosenza ha reagito bene pervenendo ancora al vantaggio con Liotti ma ha avuto il torto di abbassarsi troppo dando spazio al forcing finale di un generoso Crotone che alla fine trovava il pari trascinato da un Kargbo non adeguatamente marcato.

Forse un giocatore con il passo più breve poteva fare alla bisogna invece di chiudere la partita con 5 centrali, forse troppi ma del senno di poi …L’appunto al tecnico e alla squadra è quello di essersi fatti schiacciare senza cercare il possibile 4-2. Ormai è fatta e già bisogna guardare alla sfida con l’Alessandria decisiva e fondamentale, bisogna vincere per ritrovare fiducia e agganciare i mandrogni, peccato per stasera ma il Cosenza ha dato segni di miglioramento e siamo fiduciosi. Purtroppo non si possono cancellare le prestazioni indecorose degli ultimi tre mesi e ora tutto è più difficile.

L’internazionale Massa non ci ha convinto al di là del rigore molto dubbio concesso ai pitagorici con l’ausilio del VAR Di Paolo, un rigorino come si dice oggi ma la massima punizione dovrebbe concedersi per ben altri falli, quello di mano di Camporese sembra addirittura non in area totalmente. Per il resto molti ammoniti e non sempre lineare la direzione dell’arbitro ligure che ha invertito spesso le punizioni e non sempre è stato vicino alle azioni dubbie. Da un internazionale ci si aspettava di più. Senza pecche l’assistenza di Alassio e Imperiale.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social