Under 15 femminile: buona la prima

Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Si è disputata stamattina la prima giornata del campionato under 15 femminile. Il Cosenza ha esordito sul terreno di gioco del “Ceravolo B” di Catanzaro contro la formazione giallorossa locale. Il risultato, vistoso nel punteggio, è stato legittimato soprattutto dal bel gioco delle ragazze di Silvia Puntillo; applicazione degli schemi, giocate palla a terra con alcune individualità di spicco di cui sentiremo parlare nel prossimo futuro. Di fronte le ragazze di casa che, malgrado il punteggio e considerando che hanno giocato il secondo dei tre tempi in inferiorità numerica, hanno messo in mostra ragazze interessanti che. continuando di questo passo, non possono che migliorare ancora. Un Cosenza che parte contratto e con le ragazze visibilmente frenetiche alla ricerca del gol che, una volta raggiunto con Caligiuri, ha smorzato la tensione dando il via a delle trame di gioco migliori e più efficaci. Le reti successive hanno poi fatto crescere il risultato fino allo 0-12 finale. Ottima l’accoglienza da parte della società di casa ed ottimo il terreno di gioco, un vero gioiellino da prendere ad esempio; buono l’arbitraggio nonostante il direttore di gara fosse alle prime esperienze. Unico neo, comunque abbastanza grave, è che la gara è iniziata con trenta minuti di ritardo.
Questo il tabellino:
Catanzaro: Gallelli, Leone, Cosentino, Nisticò, Castaldo, Cannistrà, Mancuso, Molè, Di Bella. All. Francesco Budace.
Cosenza: Gradolone, Di Todaro (31’ Donato), Bilotta, Castrovillari, Iovino (41’ Manna), Rizzuti (21’ Grandinetti), Nudi, Caligiuri (41’ Mazzei), Reda (50’ Maida). A disposizione: -. All. Silvia Puntillo
Arbitro: Samuele Pirillo di Catanzaro
Marcatori: 10’ Caligiuri, 14’ Rizzuti, 20’ Reda, 21’ Castrovillari, 31’ Reda, 37’ Nudi, 39’ Caligiuri, 47’ Mazzei, 49’ Reda, 51’ Grandinetti, 53’ Nudi, 55’ Bilotta.
Note: la gara è stata disputata sul terreno di gioco “Ceravolo B” di Catanzaro alle ore 10:30, ed è iniziata con trenta minuti di ritardo. Giornata nuvolosa con qualche decina di spettatori, per lo più genitori delle ragazze di casa. Presenti a bordo campo i rappresentanti della Lega Calabra. Il Cosenza ha colpito due pali, al 27’ con Nudi ed al 44’ con Castrovillari. Al 35’ Bilotta nel tentativo di rinviare ha colpito il palo della propria porta. Il Catanzaro ha giocato il secondo tempo in otto per l’infortunio di Cosentino. Calci d’angolo: 4-11 per il Cosenza (p.t.: 0-4; s.t.: 3-6; t.t: 1-1). Nessun minuto di recupero nei tre tempi.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social