Occhiuzzi: “i ragazzi stanno bene, ma le incognite post covid restano”

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Queste le dichiarazioni rilasciate da mister Occhiuzzi , stamane in conferenza stampa:
“Ho potuto lavorare solo negli ultimi due giorni con la rosa al completo che ho al momento a disposizione. Abbiamo lavorato soprattutto sul profilo atletico per non avere brutte sorprese in partita. Sappiamo che possiamo andare incontro a delle defezioni durante la gara, ci sono delle incognite nelle risposte post Covid. I ragazzi mentalmente stanno bene, il discorso da valutare è sul piano atletico, quasi tutti sono risultati positivi al Covid e stiamo valutando se utilizzare tutti o puntare su quei pochi che non lo sono stati“.
Al Marulla arriva un cliente ostico come l’Ascoli che ha un importante ruolino di marcia nelle gare esterne: “Domani dovremo essere tanto pratici, rispondendo colpo su colpo ad una squadra come l’Ascoli che sta facendo tanti risultati fuori casa e gioca un bel calcio, facendo del ritmo, dell’organizzazione tattica e dei duelli vinti la propria forza. Sono allenati da un tecnico molto preparato“. Naturalmente tiene banco anche il mercato di riparazione e le risposte del tecnico silano sono da perfetto aziendalista: “Stiamo operando sul mercato per alzare l’asticella della rosa inserendo calciatori di livello, qualità e personalità. Per salvarci c’è bisogno di questo. Il direttore ed i suoi collaboratori stanno lavorando giorno e notte. Dobbiamo inserire un elemento a centrocampo ed almeno due in attacco. Con Casasola ho parlato e da parte sua c’è disponibilità per affrontare una nuova avventura qui con noi ma stasera è impegnato con il Frosinone e quindi vedremo la prossima settimana
Infine una chiosa sul modulo da adottare domani: “Il modulo? Ho potuto lavorare poco in questi giorni a causa del Covid. La nostra squadra andrà costruita su un’identità, più sui principi che sul modulo. Ho lavorato sia sulla difesa a 3 che a 4, domani decidiamo”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social