Notizie da Ascoli

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Mister Sottil, alla vigilia della partenza per la Calabria, prima di presentare l’impegno di campionato col Cosenza, è tornato a parlare della prova del Liberati:

“La partita di Terni mi è piaciuta molto, ci siamo arrivati in emergenza, con tante problematiche, ma i ragazzi – ne ero sicuro – hanno sfoderato una prestazione importante; mi è piaciuta molto la personalità con cui hanno iniziato e finito la gara, cercando d’essere sempre pericolosi in ogni sviluppo offensivo e difendendosi bene come collettivo. Quello che mi è piaciuto meno è stato prendere dei gol che si potevano evitare, ma c’è anche la qualità di un avversario che, soprattutto sul piano offensivo, ha ottimi calciatori. A Cosenza recuperiamo qualcuno, qualcun altro no, purtroppo col Covid siamo sempre alle solite, dobbiamo gestirlo al meglio. A Cosenza abbiamo l’obbligo di fare una partita sulla falsa riga di Terni, con le stesse mentalità e convinzione”.

L’allenatore bianconero deciderà all’ultimo quale modulo di gioco adottare e l’undici titolare:

“Dare continuità di formazione è una mia priorità, un mio modo di interpretare il calcio, dopo l’ultimo allenamento deciderò chi far iniziare, dovrò valutare due o tre situazioni, ma la gran parte della formazione ce l’ho in testa. Il modulo 4-3-1-2 ci ha dato tanto in un anno di calcio, è un sistema di gioco che ho scelto per le caratteristiche dei calciatori che ho trovato, ma mi piace anche avere delle alternative da usare dall’inizio o in corsa perché, durante una gara, spesso cambiano le situazioni”.

Sottil non vuole sentir parlare dei numeri del girone di andata e di quel rendimento che in trasferta è fruttato 20 dei 29 punti in classifica:

“Iniziamo un nuovo percorso, la scalata verso il nostro obiettivo, quanto fatto prima lo dobbiamo archiviare e non dobbiamo parlarne più, dobbiamo concentrarci soltanto sul Cosenza, allenato da un ottimo tecnico, che ha dimostrato, da quando è arrivato, di fare ottime cose. E’ una squadra organizzata, con un ambiente abituato a lottare e a soffrire; affronteremo un avversario che ha anche buonissimi calciatori, un misto di esperti e giovani di qualità, in casa ha un rendimento assolutamente di livello. Per tutti questi motivi dovremo mettere in campo concentrazione, cattiveria agonistica, fame e voglia di dare continuità a quanto fatto a Terni. Dobbiamo iniziare la nostra scalata col piede giusto. Quindi antenne super dritte e tutti sul pezzo, a cominciare dal sottoscritto perché sarà una gara dura e ostica, andremo a Cosenza col vestito giusto per questa partita che è sicuramente ‘clava’, contrasto, cattiveria agonistica e tutto quello che ci ha sempre fatto fare grandi prestazioni in trasferta”. (Fonte: Sito ufficiale Ascoli calcio)

L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica che ad oggi sono cinque i casi di positività al Covid-19 all’interno del gruppo squadra. L’area medica bianconera, per garantire lo svolgimento degli allenamenti in massima sicurezza, monitora quotidianamente la situazione di atleti e componenti dello staff eseguendo periodicamente i tamponi, come previsto dal Protocollo Federale.

PRESENTATO NICOLA FALASCO
Nicola Falasco da giovedì scorso è un nuovo calciatore bianconero. Il terzino veneto ha potuto raggiungere Ascoli soltanto dopo essersi negativizzato al Covid: “E’ un onore essere qui per me, la trattativa c’è stato nei primi giorni di mercato, abbiamo fatto presto a trovare l’accordo, è stato tutto veloce, poi c’è stato il problema del Covid, sono risultato positivo, nonostante avessi fatto le tre dosi di vaccino, finalmente sono qua”.
Falasco ha ritrovato in bianconero Tsadjout, suo compagno di squadra al Pordenone: “Avevo sentito Tsadjout appena era arrivato qui, gli avevo fatto i complimenti e l’in bocca al lupo, poi l’ho risentito quando si era sbloccata la mia situazione, gli avevo chiesto com’erano stati i primi giorni e il primo impatto. Mi aveva detto che era molto contento, che il gruppo lo aveva accolto molto bene”.
Il difensore ha ritrovato all’Ascoli molti ex compagni: “Sono fortunato da questo punto di vista perché conosco molti bianconeri, con Leali ho giocato nel settore giovanile a Brescia, con Bidaoui ad Avellino, con D’Orazio alla Pistoiese, poi ci sono i veneti, soprattutto Fabio Maistro che abita a pochi chilometri da casa mia. Ho trovato un gruppo sano, bravi ragazzi, mi hanno accolto veramente bene, li ringrazio e sono contento”.
Terzino sinistro con una certa propensione offensiva, Falasco può vantare una certa duttilità, avendo ricoperto i ruoli di centrale, soprattutto quando militava nelle file del Perugia, e da esterno di centrocampo quando vestiva le casacche di Cesena, Avellino e Perugia: “Sono molto duttile, aspetto che mi piace perché nell’arco dell’anno capita ci sia bisogno in altri ruoli. Ho fatto il centrale di sinistra in una difesa a tre, il quinto, ma il terzino sinistro è quello che ho ricoperto nella maggior parte dei casi”.
Sulla vittoria di Terni ha detto: “L’altra sera con Marcel Buchel ho visto la partita, l’Ascoli è una squadra che nelle difficoltà è molto unita, messa bene in campo, dobbiamo continuare su questa strada, sabato ci aspetta una partita impegnativa”.
Falasco ha affrontato il Cosenza, prossimo avversario dell’Ascoli, un mese fa con la sua ex squadra: “Il Cosenza è una squadra molto tosta, soprattutto in casa, un mese fa l’ho affrontata, ha l’atteggiamento di chi deve salvarsi e far punti, ma noi saremo sul pezzo e l’affronteremo nel modo giusto”.
Ieri Falasco ha svolto il primo allenamento col gruppo: “Devo sistemarmi fisicamente perché il Covid mi ha tenuto più fermo del dovuto, sto bene, devo solo mettere un po’ di allenamenti nelle gambe. Il Mister ieri ci ha fatto un bellissimo discorso dicendo che il girone di andata è passato, da sabato inizia il ritorno, dobbiamo pensare a una gara alla volta, bisogna mantenere il trend positivo che abbiamo fuori casa e migliorare quello interno, ma sicuramente col lavoro ce la faremo”. (Fonte: Sito Ufficiale Ascoli calcio)

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social