Occhiuzzi:”Buon approccio, ma ancora c’è da lavorare. Sul mercato abbiamo già qualche idea…”

Marco De Paola

Marco De Paola

Queste le parole rilasciate da Occhiuzzi al termine della gara disputata questo pomeriggio contro il Pisa che frutta la prima sconfitta del mister che coincide con la quarta sconfitta casalinga consecutiva dei lupi.

Bentornato mister, oggi abbiamo giocato contro la capolista, squadra che ci ha limitato al massimo, ma la squadra è viva ed ha cercato di tenere il confronto con la prima della classe. Manca però sempre l’ultimo passaggio per arrivare alla conclusione. Peccato per il palo di Millico…

“Sono d’accordo. Ho chiesto ai ragazzi di fare noi la gara con la consapevolezza dei nostri limiti. Dovevamo limitare i nostri errori. Sono squadre molto ciniche e lo ha dimostrato. Dobbiamo crescere in fretta perché i punti servono”.

Buon approccio alla gara, ma dopo il goal subito per errore del singolo non ha avuto la forza di reagire. Perché poi il cambio di Millico? Palmiero e Carraro insieme possono giocare?

“Secondo me si, Luca e Marco possono giocare insieme ed in settimana abbiamo fatto delle prove di dialogo. Ancora non hanno nelle corde i movimenti giusti, ma miglioreremo. Ho tolto Millico perché con l’infortunio di Boultam e l’ingresso di Sy e Florenzi potevamo essere troppo sbilanciati”.

Un buon primo tempo, specie con un ottimo approccio. L’episodio non è stato fortunato. Peccato per l’errore del singolo che penalizza tutto il lavoro della squadra. Questa squadra però necessita di alcuni puntelli di esperienza. Cosa ne pensi?

“Si è giusto. C’è la consapevolezza di dover prendere degli uomini funzionali al nostro progetto. Abbiamo già fatto dei discorsi con il direttore. Dobbiamo però trovare punti”.

In difesa è il caso di far rifiatare qualcuno che nelle ultime settimane sta commettendo alcuni errori?

“Sto cercando di lavorare per capire il potenziale a disposizione. Spesso non serve buttare la croce addosso, ma quando è una costante sono d’accordo che si può cambiare”.

Anche oggi è stato sottolineato come siano necessari interventi per migliorare la squadra. Si punterò sul 4-2-3-1 oppure è un modulo usato oggi per via delle assenze?

“Secondo me è un modulo che si può usare. Si può giocare anche con il 3-4-3. L’importante ora è lavorare e mettere in campo la migliore formazione disponibile”.

Caso è abituato a giocare dietro le punte. Spostato sulla destra come ala viene bloccato più facilmente, cosa ne pensi? Il punto sull’infermeria poi?

“Boultam è da valutare. Gerbo valutiamo giorno dopo giorno, ma le sensazioni sono positive così come per Bittante. Anderson ha una forte contusione alla caviglia. La situazione è un po’ critica, oltre ai lungo degenti tra cui metto anche Eyango, che però sta recuperando. Per quanto riguarda Caso è vero questo, però l’obiettivo è metterlo nelle condizioni di far male accentrandosi. Oggi ha fatto delle giocate interessanti, ma sto pensando ad un cambio di ruolo”.

È soddisfatto della fase di pressing della squadra?

“Sostanzialmente si, dobbiamo migliorare. In una gara come oggi è importantissimo e spesso ci è riuscito bene”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social