Cosenza-Pisa: le pagelle rossoblù

Carmine Calabrese

Carmine Calabrese

Matosevic 6: mostra attenzione e concentrazione. Se non ci fosse stato il “tradimento” di Tiritiello e Corsi, il Pisa non sarebbe andato in vantaggio. Sul tiro di Masucci, infatti, aveva fatto un intervento magistrale.

Tiritiello 4: errore difensivo a parte, è insicuro, confusionario, impreciso. Non riesce mai ad anticipare gli attaccanti del Pisa che, senza strafare, fanno un figurone.

Rigione 5: ricorre all’esperienza per provare a fermare le folate dei pisani. Anche lui, comunque, si lascia condizionare dalla giornata no dei compagni di reparto.

Pirrello 4,5: il mezzo voto in più, lo merita solo per aver giocato in una posizione non sua. Non ha il piede, men che meno il fisico e le caratteristiche per fare il terzino. Prova a spingere ma… la buona volontà, da sola non basta.

Corsi 4,5: condizionato dal problema fisico, dalla velocità di Masucci, dalla pericolosità di Tourè, finisce per perdere anche lui la “bussola”. Non riesce mai ad affondare sulla sua fascia.

Palmiero 4,5: chi l’ha visto? Bisognerebbe capire se la sua involuzione, la sua metamorfosi “kafkiana”, sia legata ad un problema tattico o se è, solo, una questione fisica e mentale. Certo è che, senza le sue giocate, il Cosenza è senza luce, gioco e idee.

Carraro 4: prova a sbagliare tutti i passaggi e ci riesce benissimo. Regala il raddoppio al Pisa, commettendo un fallo da rigore, tanto ingenuo, quanto incredibile.

Caso 5: ormai gli avversari l’hanno studiato e, con le buone e con le cattive, riescono, sistematicamente a renderlo inoffensivo. Si intestardisce a tenere il pallone tra i piedi.

Boultam 5: prova a creare qualche pericolo, sfruttando la sua corsa. Ma, alla fine, spende tante energie, senza, però, essere di nessun aiuto alla manovra offensiva.

Gori 5: cerca di giocare di sponda, prova a recuperare palloni anche in difesa ma, ultimamente, anche lui sembra avere le pile scariche e le idee confuse. Manda alle stelle un pallone che avrebbe potuto riaprire la partita.

Millico 6: degli undici in campo, è l’unico che ci mette la grinta necessaria. Salta l’uomo, entra in area, crossa, colpisce un palo ma predica nel deserto. Viene sostituito e nessuno ne capisce il perché.

Subentrati

Pandolfi 4,5: entra male in partita e, infatti, sbaglia tanto i passaggi, quanto gli agganci. Non gli riesce nessun duetto con Gori.

Florenzi 6: si vede che ha talento. Entra galvanizzato dalla firma del contratto e con la voglia di dimostrare di meritarsi una maglia da titolare. E’ l’unico in grado di creare qualche grattacapo alla difesa pisana.

Sy 5,5: il suo ingresso serve solo a mettere un po’ d’ordine sulla corsia di sinistra. Prova qualche spunto ma il resto dei compagni ha già la testa sotto la doccia.

Vallocchia 5: cerca di mettere vivacità in mezzo al campo e, in qualche occasione, ci riesce anche. Cerca di rendersi pericoloso sui calci piazzati.

Sueva svOcchiuzzi 5: si ritrova a dover fare i conti con una lunga lista di infortunati e, non meno importante, deve fare affidamento su un gruppo di giocatori che non ha scelto e da cui cerca di tirare il meglio.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social