Zaffaroni: “Con la Spal continuare il nostro percorso di crescita”

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Il tecnico del Cosenza Marco Zaffaroni ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida di domani (stadio Gigi Marulla, ore 14) contro la Spal. Prima di analizzare il prossimo avversario, si è tornati a parlare della prova positiva di Parma: “Se due mesi fa avessimo fatto una gara come quella contro il Parma saremmo stati molto contenti, è stato certamente un risultato importante come abbiamo detto nell’immediato dopo gara, ma analizzando la partita dobbiamo dire che si poteva vincere e quindi paradossalmente siamo un po’ arrabbiati”.

Ecco perché si può parlare di prova positiva nonostante il brutto primo tempo disputato al “Tardini”: “Questo è quello che intendiamo per crescita – ha aggiunto Zaffaroni -, per miglioramento perché vogliamo fare sempre di più. A Parma abbiamo iniziato con il piede giusto e ora serve dare continuità a questa cosa. Guardiamo a noi stessi, ogni partita nasconde tante insidie ma dobbiamo focalizzarci sui nostri miglioramenti”.

Tra i cambiamenti visti a Parma hanno sorpreso in positivo le prove di Situm spostato a sinistra e del giovane scalpitante Florenzi provato anche lui da esterno: Una soluzione che abbiamo iniziato a provare, sono giocatori che hanno le caratteristiche per fare questo ruolo e proseguiremo anche su questa strada”

L’occasione finale sprecata da Gerbo denota la scarsa propensione dei centrocampisti ad andare in gol. È quello che manca al Cosenza? Anche questo è un aspetto che fa parte della crescita alla quale miriamo. Dobbiamo cercare il più possibile in questo periodo a portare i giocatori in condizione, perché con tante partite ravvicinate, il numero di calciatori a disposizione risulta determinante”.

Il prossimo avversario è un’altra di quelle squadre che non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale:“La Spal è una squadra che ha dei giocatori importanti, come Mancosu.In casa in termini di risultati ha avuto qualche difficoltà, ma si tratta di una formazione temibile. Arrivano da una sconfitta interna. Sarà una gara che in termini di rabbia, di carattere, sarà tipica della Serie B. Dobbiamo essere pronti a contrastare, a mettere la partita sul piano caratteriale oltre che tattico”.

Siamo molto concentrati su di noi – ha proseguito il tecnico – su quello che dobbiamo fare, con grande rispetto dell’avversario. Ma il nostro percorso ci impone di guardare ai nostri miglioramenti, che devono arrivare dal punto di vista caratteriale. Quella di domani sarà un’ulteriore prova. La Spal è la squadra che calcia di più in porta perché ha individualità importanti, con determinate caratteristiche. Bisognerà prestare molta attenzione”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social