Le pagelle della sconfitta di Lecce

Carmine Calabrese

Carmine Calabrese

Vigorito 5,5: Il ritorno da ex, forse, lo condiziona. C’è anche la sua responsabilità, infatti, sui tre gol presi.
Tiritiello sv: troppo poco in campo
Minelli 4, 5: l’entrata a freddo, gli gioca un brutto scherzo. Entra in campo poco convinto e appare, spesso, disorientato.
Rigione 5: anche lui finisce per perdere la bussola. Lascia Coda solo solo
Pirrello: ci mette impegno ma, contro i “marpioni” del Lecce non puoi permetterti il lusso di distrarti.
Palmiero 5,5: da uno come lui, ti aspetti sempre qualcosa in più. Oggi, anche lui soffre la veemenza dei padroni di casa e l’atteggiamento “passivo” dei suoi compagni di squadra.
Carraro 5,5: parte bene, poi anche lui sente troppo la velocità e la forza degli avversari.
Situm 5,5: sembra aver perso lo sprint di qualche tempo fa. Si limita alla fase difensiva ma, anche lui commette errori. Vedi il terzo gol leccese.
Anderson 5,5: si ritrova titolare e gioca bene finché il Lecce non “decide” di iniziare a fare sul serio.
Bittante 5,5: la buona volontà e l’impegno non mancano. Manca, invece, quella giusta cattiveria agonistica.
Caso 5,5: Cerca di giocare in velocità e prova a disorientare la difesa leccese. Segna il gol che vale solo per le statistiche.
Gori 5,5: I difensori leccesi lo marcano stretto, rendendolo inoffensivo. Offre a Caso il gol della bandiera.

Zaffaroni 5: escludendo Ascoli e Brescia per carenza d’organico a una condizione atletica abbastanza approssimativa, nelle altre trasferte (Benevento e Lecce) dimostra, non solo di non “leggere” bene la sfida ma, è anche evidente un atteggiamento rinunciatario della sua squadra, forse non “caricata’ a dovere psicologicamente.

Subentrati

Gerbo 5,5: prova a far “ragionare” il centrocampo ma, la squadra, tanto a livello fisico, quanto sotto l’aspetto psicologico, non ha la forza di reagire.
Corsi 5,5: entra e si mette a disposizione della squadra ma, l’impegno non basta.
Florenzi 6: è vivace, si vede che ha entusiasmo e grande voglia di rendersi utile. Dalla sua caparbietà nasce l’azione che permette a Caso di segnare.
Pandolfi sv: sono pochi minuti in campo

Tifoseria 10: almeno un Cosenza vince in campo: gli Ultrá. Un’altra “lezione” di tifo, passione e senso di appartenenza. Anche contro il Lecce, come già successo a Benevento, non smettono nemmeno un attimo di incitare la squadra. Ammirevoli, commoventi, straordinari.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social