Zaffaroni: “Bisogna avere la capacità di aggiungere qualcosa ogni settimana”

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Il Tecnico dei silani Zaffaroni ha parlato alla vigilia della difficile trasferta di Alessandria ed in quello stadio dove nella passata stagione svanì il sogno promozione per il suo Albinoleffe, eliminato in semifinale proprio dai Grigi piemontesi: “Per me non si tratta di una rivincita, all’epoca fu fatto il massimo ed entrambe le squadre meritavano di passare il turno”.

Oggi l’Alessandria veleggia in fondo alla classifica di Serie B, una posizione che non deve trarre in inganno il Cosenza:  Ho visto tutte le partite che ha giocato l’Alessandria. La loro qualità non rispecchia la classifica, in alcune gare addirittura erano in vantaggio fino alla fine. A Perugia, di recente, ha colto un pareggio che infonde fiducia, ma a prescindere parliamo di una compagine che alla squadra dell’anno scorso ha aggiunto tanto. Sarà una gara molto complicata, perché loro vorranno ottenere la prima vittoria stagionale”.

Dopo la doppia vittoria casalinga intorno ai lupi l’entusiasmo è sempre più in crescita, ma il tecnico resta con i piedi ben saldati a terra: “Contano sempre e solo i fatti. Le intenzioni sono quelle giuste, ma hanno necessità di un seguito. I ragazzi si sono meritati l’entusiasmo che si è creato. Ma va gestito, bisogna mantenere sempre il giusto equilibrio. Parliamo di tanti ragazzi che sono al primo campionato di questo livello, è una scoperta settimanale. Dobbiamo raggiungere questo tipo di equilibrio, per mantenere la concentrazione nel lungo periodo. Nelle intenzioni lo facciamo tutti, nella pratica non è facile ed è l’aspetto che fa la differenza”.

Zaffaroni non dimentica l’handicap di partenza: “Sono abituato a fare le cose che posso permettermi in quel determinato momento, in relazione al nostro percorso. Qualsiasi allenatore direbbe: “È ancora presto, ci vuole pazienza”. A questo io aggiungo: meno 50/60 allenamenti che abbiamo rispetto alle altre squadre. Una cosa oggettiva. Quello che stiamo facendo in questo momento non basta per portare la pagnotta in un campionato come questo. Bisogna avere la capacità di aggiungere qualcosa ogni settimana. Migliorare la gestione della palla e della partita, la costruzione, cose nelle quali a oggi siamo carenti. Tutto e subito non è fattibile, mi auguro che nel tempo si possa vedere un Cosenza anche diverso, ma quello che ci diciamo è oggettivo”.

Infine la situazione dell’infermeria dove si è aggiunto in settimana Vaisanen: “Anderson si sta allenando con regolarità, ma abbiamo deciso di proseguire questo percorso evitandogli la convocazione per la trasferta. Dopo la sosta sarà disponibile insieme agli altri”.
A proposito del difensore finlandese, il tecnico chiosa: “È una perdita importante, che va a scombinare un assetto che stava funzionando. Dobbiamo abituarci a tali difficoltà, è dall’inizio che lo stiamo facendo. L’infortunio è una cosa fastidiosa, ma dobbiamo accettarlo purtroppo”.
Anche Eyango. Non è al top della condizione: “Si porta dietro un problema da un po’ di tempo, stiamo cercando di gestirlo durante la settimana facendogli fare degli allenamenti specifici, ma sarà tra i convocati”.

 Le dichiarazioni di Mister Longo dell’Alessandria le trovate in notizie da

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social