Il Cosenza di Zaffaroni sfata un tabù lungo vent’anni

Eliseno Sposato

Eliseno Sposato

Mentre il Cosenza prepara la delicata trasferta di Alessandria, possiamo già fare un primo bilancio di questo avvio di stagione dove la squadra di Zaffaroni ha operato un deciso cambio di marcia rispetto a quella allenata da Occhiuzzi.
Certo il paragone tra le due squadre può sembrare improponibile perché gli interpreti sono completamenti diversi, così come i Direttori Sportivi che hanno dovuto assemblare nonostante le due formazioni all’ultimo momento.
Inutile tornare sui motivi che portano il patron rossoblù a tirare la corda sino all’inverosimile, lo abbiamo già fatto in tante occasioni che la nostra posizione al riguardo è ben nota e non cambia neanche difronte ai buoni risultati ottenuti finora, anche per questo continuiamo a parlare solo di quello che dice il campo giornata dopo giornata.
Tra i due avvii di campionato c’è comunque un abisso che non può non risaltare agli occhi visto che la squadra di Occhiuzzi ha collezionato solo cinque punti, frutto di altrettanti pareggi, dopo le prime 6 gare di campionato, mentre quella di Zaffaroni ne ha raccolti esattamente il doppio, nonostante le prime due giornate giocate con una squadra imbottita di ragazzi della Primavera e senza avere svolto un minimo di preparazione.
Il dato che salta maggiormente agli occhi è che quest’anno sono state già vinte la metà delle gare disputate 3 su 6, tutte in casa facendo tornare il Marulla un fortino inespugnabile. Ricordiamo lo stillicidio dello scorso anno quando la prima vittoria in casa arrivò alla 25° giornata il 27 febbraio di quest’anno, quando il Chievo Verona venne battuto per 1 a 0.
In sole sei giornate è stato eguagliato il numero di vittorie casalinghe dello scorso anno, che furono appunto solo 3, ma soprattutto il Cosenza di Zaffaroni è riuscito a vincere il doppio turno casalingo in Serie B (2 a 0 al Como e 1 a 0 al Crotone) vent’anni dopo esserci riuscito nella stagione 2001/2002 quando il Cosenza guidato dal compianto Emiliano Mondonico, riuscì a battere l’ancona per 3 a 0 alla 32a giornata ed ancora il Crotone sempre per 1 a 0 come quest’anno, nella giornata successiva.
In mezzo a questi lunghi vent’anni solo in un’altra occasione i silani si imposero nel doppio turno casalingo, nella stagione 2016/17 quando tra la quarta e quinta giornata del campionato di Lega Pro il Cosenza di Roselli battè prima il Melfi per 3 a 0 e poi la Vibonese per 2 a 0.
A Mondonico e Roselli oggi si unisce Zaffaroni sperando che questa doppia vittoria casalinga venga bissata all’inizio del girone di ritorno quando al Marulla scenderanno Ascoli e Brescia che hanno avuto la “fortuna” di incontrare un Cosenza non a pieno regime come si avvia ad esserlo ora.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social