Cosenza-Como: le pagelle rossoblù

Carmine Calabrese

Carmine Calabrese

Vigorito 6,5: Impegnato in diverse occasioni, risponde presente e si conferma una delle certezze dei Lupi.

Tiritiello 6,5: è il più reattivo dei tre, abile anche nella costruzione del gioco. Vince tutti i duelli.

Rigione 6: partita complicata per tutto il terzetto difensivo ma, se la cava anche grazie all’esperienza.

Vaisanen 6: sbroglia diverse situazioni complicate, ricorrendo spesso al “mestiere”.

Situm 7: partita pulita e dispendiosa. Sbaglia poco e aiuta a dare pericolosità in attacco. Serve l’assist dal fallo laterale per il gol di Millico che mette in “freezer” la vittoria.

Gerbo 6: rientrava titolare dopo la lunga assenza per infortunio, dimostra di aver recuperato bene. Ci mette cuore e impegno.

Carraro 6: meglio nel primo tempo, cala alla distanza, complice anche la stanchezza.

Boultam 6: rapido e preciso, come con il Vicenza, svolge bene entrambe le fasi.

Sy 5,5: spesso appare distratto e confusionario. Sbaglia anche alcuni appoggi, creando occasioni pericolose per gli avversari.

Caso 6,5: corre più di tutti e “suda” la maglia. Mette in mostra le sue ormai note qualità in fase offensiva.

Gori 8: sembra essersi risolto il problema attaccanti per il Cosenza, il 9 segna ancora e lo fa in maniera spettacolare. È quarto nella classifica marcatori.

Subentrati

Vallocchia 5,5: tocca pochi palloni e ne sbaglia alcuni. Può dare e fare molto di più.

Corsi 6: come sempre ci mette il cuore, attento in fase di copertura. Schierato a sinistra si dimostra utile anche sulla corsia opposta.

Eyango 6: fa il suo esordio davanti al pubblico del Marulla. Dimostra di avere idee e aiuta la squadra correndo anche per chi è in debito d’ossigeno.

Pandolfi 6: entra per far rifiatare la squadra, anche se non crea superiorità numerica e non riesce a rendersi pericoloso negli ultimi sedici metri.

Millico 7: entra con la giusta cattiveria agonistica e, alla prima occasione, la piazza in rete, facendo esplodere il “Marulla”.

Zaffaroni 8,5: un’altra gara preparata alla perfezione. Soprattutto nel primo tempo, il Cosenza impressione per organizzazione tattica. Nel secondo tempo, la squadra sa anche soffrire. Cosa chiedergli di più.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social