Zaffaroni: Il Perugia squadra forte e ben costruita, per contrastarla dobbiamo avere un buon impatto sulla gara

Eliseno Sposato

Eliseno Sposato

Mister Zaffaroni si è così espresso nella conferenza stampa tenuta alla vigilia della trasferta di Perugia.

Dopo una gara ben giocato contro il Vicenza le aspettative si sono alzate può essere questa un’arma a doppio taglio?

“Vista da fuori può essere così ma noi che viviamo la squadra da dentro dobbiamo mantenere il giusto equilibrio perché non basta una partita per spazzare via i discorsi che abbiamo fatto da un mese a questa parte. È un percorso di crescita all’interno del quale ci saranno degli alti e bassi, ma all’interno di questi ci deve essere una crescita costante con dei miglioramenti gara per gara. L’euforia dell’ambiente esterno nella squadra deve essere gestito bene per non diventare presunzione e quindi creare effetti controproducenti”.

Tra gli atleti schierati nella gara precedente i meno brillanti sono apparsi i giovani come Sy e Boultam che forse patiscono ancora l’inesperienza.

“Abbiamo tanti giovani in organico che si affacciano a questa categoria per la prima volta e devono capirne i ritmi e le difficoltà, ma solo giocando acquisiranno le nozioni che gli servono. Sono tutti ragazzi che hanno del potenziale e sta a noi tirarlo fuori nella maniera giusta”.

Caso e Gori sono stati gli uomini copertina della settimana quanto ha influito sulla loro prestazione il fatto di avere già giocato insieme ad Arezzo?

“Si conoscono bene perché oltra ad Arezzo hanno giocato insieme anche per un periodo nel settore giovanile della Fiorentina, serve la loro reciproca conoscenza ma poi va inserita nel contesto di squadra e gli si deve dare continuità”.

A che livello siamo nel percorso di crescita atletico e giocatori come Palmiero e Carraro possono coesistere per tutto il campionato?

“Con il Vicenza abbiamo fatto bene sia dal punto di vista della prestazione fisica che da quello tattico. Siamo in una fase di crescita ed è logico che potenzialmente possiamo fare di più ma senza bruciare le tappe. Palmiero e Carraro possono coesistere, hanno fatto una buona gara  e sono calciatori che hanno caratteristiche ben definite che possono essere sfruttate insieme e possono anche fare meglio, così come tutta la squadra”.

Come giudica il Perugia nostro prossimo avversario?

“Il Perugia nella precedente gara casalinga con l’Ascoli ha fatto una buona prestazione e non meritava di perdere. Anche a Frosinone ha fatto valere le sue qualità. È una squadra ben costruita ed allenata bene con nomi importanti. Hanno tanti giocatori di qualità e giocano un calcio veloce. Tutto dipenderà dall’impatto che avremo sulla partita e poi saperne leggere i momenti e prestare attenzione ai loro attacchi veementi”.

Quando tutti i calciatori saranno perfettamente disponibili è possibile ipotizzare un Cosenza che in avanti giochi con un trequartista e due punte?

“Si potremo giocare con il trequartista e le due punte ma il moneto ci impone di recuperare le energie perché giochiamo contro una squadra forte ed insidiosa. Il triplice impegno in una settimana oggi non crea problemi, magari il turnover lo si deve gestire quando il campionato è andato avanti, oggi non è così anche perché abbiamo avuto una settimana di lavoro regolare per preparare la partita”.

Avere un regista in squadra come Luca Palmiero significa affidargli in toto la costruzione del gioco?

“Sfruttare un regista come Palmiero quando si è in possesso palla è un fattore importante, ma per sviluppare al meglio questa situazione bisognerà migliorare la conoscenza tra i singoli e la condizione generale, certamente sfrutteremo le qualità di Luca ma senza forzare i tempi altrimenti rischiamo di fare confusione”.

Si continua con la difesa a tre ed i medesimi interpreti?

“In questo periodo il terzetto arretrato mi offre delle garanzie e pur avendo provati tutti per ora loro sono i più adatti, anche se poi le scelte varieranno in base al tipo di squadra che andremo ad affrontare”.

Situazione infortunati

“Anderson sta recuperando, Bittante anche mentre Panico ha un problema muscolare per cui necessita di guarire bene”. 

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social