Zaffaroni:”Inizia oggi il nostro campionato, ma guai ad abbassare la guardia”

Marco De Paola

Marco De Paola

A cura di Marco De Paola

Queste le parole rilasciate in conferenza da mister Zaffaroni al termine della gara disputata questo pomeriggio contro il Vicenza, che ha visto il Cosenza trionfare con il punteggio di 2-1 grazie alle reti messe a segno da Gori e Caso.

Complimenti Mister, che bel Cosenza!  Abbiamo aspettato tanto una prestazione così, è iniziato davvero da oggi il nostro campionato?

“Si, come avevamo detto. È iniziato dalla settimana scorsa, quando ci siamo trovati con l’intera rosa a disposizione. Oggi c’era il primo appuntamento in casa con i nostri tifosi e ci tenevamo a fare una prestazione di sostanza e concretezza. Con il goal e la fiducia ci sono state anche giocate di qualità, quindi sono contento della prestazione. Il primo tassello del nostro percorso è stato inserito e ci porterà alla salvezza”.

Mister una vittoria di volontà e della squadra che l’ha voluta. Si torna con una festa alla riapertura degli spazi. Qualche piccola sbavatura in difesa ma sempre ordinati. L’aveva vista così lei la gara?

“Si si. Dovevamo stare ordinati ed equilibrati contro una squadra temibile sulle profondtà e sui cambi gioco. Siamo riusciti a fare la gara che avevamo preparato. Nel secondo tempo la condizione atletica è iniziata a cadere ma sono contento per i tre punti perché ci danno fiducia e dobbiamo partire da qui”.

Nonostante il ritardo di preparazione la squadra sembra aver già appreso il suo credo. Buona prova e grande calore del pubblico. Un buon punto di partenza? Mister certe vittorie non avvengono x CASO …ma sono frutto del duro lavoro…

“Il pubblico, la stampa sono tutte componenti fondamentali per il nostro obiettivo. Il pubblico oggi c’era vicino anche quando abbiamo fatto qualche sbavatura. Dobbiamo metterci quella dedizione che abbiamo messo oggi, così la gente apprezzerà e ci sosterrà”.

Solo complimenti a tutti. Tutti i reparti hanno funzionato molto bene. Il Vicenza pericoloso solo nel finale. I tempi sono stati anticipati. Viene da chiedersi quali sono adesso i margini di miglioramento. . Un Cosenza nuovo, compatto e motivato. Se la situazione è questa dopo circa 2 mesi, a livello di gruppo, cosa possiamo aspettarci verso dicembre?

“Non dobbiamo cancellare quello che abbiamo detto fino ad oggi. Questa vittoria non serve a cancellare i problemi perché dobbiamo ancora lavorare molto. La vittoria ci serve solo per la fiducia”.

Mister pensa che con il recupero di Millico si potrebbe ipotizzare anche un tridente con Caso e Gori. E poi una domanda su Sueva. Come mai non è stato convocato?

“Si può tutto, ma nel momento in cui acquisiremo un’identità di squadra e servirà tanto lavoro. Sueva si è allenato tutta la settimana, per oggi ho fatto questa scelta qui. Ne lui ne Florenzi sono stati convocati, ma non significa che non sono elementi importanti della rosa, anzi ci daranno una grossa mano”.

Mister, la cosa che ha colpito è stato l’equilibrio che la squadra ha mostrato anche quando è arrivata un po’ di naturale stanchezza. Lei aveva chiesto agonismo e voglia di vincere. Il campo ha detto che la squadra ha soddisfatto queste richieste, ma c’è un particolare che forse va oltre, ovvero il fatto di non aver mai buttato un pallone e di aver cercato sempre la giocata costruttiva. Sotto quale aspetto tattico si può ancora migliorare?

“Abbiamo fatto tutto questo, infatti sono molto contento della prestazione. Nessun ragazzo deve pensare però che siamo a posto così, altrimenti sarebbe l’inizio della fine. Non dobbiamo accontentarci”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social