Zaffaroni: Per ora puntare sull’aspetto agonistico

Eliseno Sposato

Eliseno Sposato

Alla vigilia di Cosenza – LR Vicenza Mister Zaffaroni in conferenza stampa ha presentato la gara facendo il punto sulla condizione della sua squadra.

Questa è stata la prima settimana durante la quale abbiamo lavorato tutti insieme. È innegabile che solo attraverso gli allenamenti continuati si migliorano sia la conoscenza tra i ragazzi che la condizione atletica del gruppo. Naturalmente non si può pensare che basti una settimana per risolvere il problema ma noi dobbiamo arrivare gradatamente alle gare settimanali, e migliorare sia la condizione fisica che le conoscenze tattiche. Oggi dobbiamo tracciare una riga e mettere in campo le nozioni acquisite ed i ragazzi devono puntare sull’aspetto agonistico, la determinazione e la voglia di fare risultato. Chiaramente potremo commettere degli errori perché non tutto è affinato ma dobbiamo fare quel tipo di gara per portare a casa il risultato.

Situazione infortunati

Anderson è sicuramente indietro di condizione e non sarà della partita così come Bittante che pur se rientrato in gruppo soffre ancora di piccoli dolori che sono tipici dei postumi di un grave infortunio, ma da lunedì dovrebbe rientrare definitivamente in gruppo. Ci sono da valutare nella rifinitura di stamattina le condizioni di Millico e Pandolfi i quali credo che potrebbero essere utilizzati per uno spezzone di gara se superano i test che faremo tra poco.

La rosa ampia che ha ora a disposizione può creare qualche malumore tra i calciatori che verranno impegnati meno degli altri?

Non credo perché penso di avere a disposizione un numero di calciatori giusto per affrontare un campionato lungo come la Serie B anche se molti ragazzi sono nuovi per la categoria e devono adattarsi ad essa. Le gare sono tante ci sono i turni infrasettimanali e per questo credo che ci sarà spazio per tutti per giocare, poi chiaramente qualcuno giocherà di più e qualcun altro di meno, ma avranno tutti la possibilità di mettersi in mostra.

Quattro gare in poco più di dieci giorni, si può parlare di una fase di rodaggio per la squadra e per il miglioramento della condizione di tutti?

Da un lato è un vantaggio perché si acquisisce il ritmo gara anche se noi abbiamo bisogno di allenarci per acquisire le conoscenze tattiche che servono. La squadra deve avere l capacità di adattarsi alle gare e tenere botta nei momenti di difficoltà pur non avendo ancora un gioco fluido, per questo la concentrazione non dovrà mai mancare.

Cosa teme del Vicenza?

Hanno costruito una squadra per puntare ai Playoff, molto ambiziosa seppure reduce da un paio di battute d’arresto, per questo credo che avranno un atteggiamento arrabbiato e la voglia di fare risultato per cui è ovvio che sarà una gara complicata. Sono una squadra di alto livello con delle caratteristiche ben precise con degli attaccanti ai quali non bisogna offrire di giocare in profondità, per questo noi dobbiamo essere equilibrati nelle due fasi di gioco. Non so se giocheranno gli ultimi acquisti come Taugordeau, Manca e Ranocchia che hanno ottime qualità oltre che essere molto pericolosi sui calci piazzati.

Quando avrà la rosa a disposizione è ipotizzabile che esterno come Anderson e Gerbo possano essere utilizzati da interni di centrocampo?

Potrebbe anche succedere ma in ogni gara terrò conto delle caratteristiche dei singoli e rapportarli a quelli degli avversari per schierare sempre le formazione migliore.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI TWEET

Condividi la news

Condividi questa news cliccando sul social